Opbyg en betroet virksomhed

Quanto contano le recensioni nella gestione della reputazione

Tuesday, November 27, 2018

In base a uno studio condotto da Intelius nel 2010, il 78% dei consumatori ritiene molto importante cercare informazioni online su persone e/o imprese prima di decidere se interagire o concludere affari con loro. Il 74% dei soggetti analizzati ha risposto che molto probabilmente eviterebbe di entrare in contatto con una persona o un società in caso di riscontro online di informazioni negative sulla stessa.

Oggi, è probabilmente online che i potenziali clienti si fanno una prima impressione sulla vostra azienda. Ciò che le persone vedono sulla prima pagina di Google influisce direttamente sulle vendite potenziali ed effettive. Desidero condividere con voi 7 suggerimenti per sfruttare al meglio la reputazione online della vostra attività.

How reviews factor into reputation management

1. L’importanza dei social

Create un profilo personale o aziendale ottimizzato su social media di qualità e siti web 2.0 come Facebook, Instagram, LinkedIn, Pinterest, Twitter e Google+/Google My Business. Pubblicate una biografia o una descrizione aziendale ben scritta, caricate foto di qualità e collegatevi ad altri profili online. Pensate a soluzioni per sfruttare questi canali social in modo utile per la vostra azienda.

Un dentista otterrà risultati decisamente migliori presentando i segreti del sorriso di una celebrità, piuttosto che limitandosi a riscrivere l’ultimo post di Kim Kardashian. Misurate il successo non solo in termini di follower -- l’impegno degli utenti e il fatto di trovare il messaggio giusto per il pubblico giusto sono molto più importanti e spesso sono parametri che la maggior parte delle aziende tende a trascurare.

Possiamo capire la potenza dei social media se pensiamo al modo in cui l’ALS Ice Bucket Challenge abbia costretto tutti i soggetti non-profit a ripensare il marketing delle loro cause generando pubblicità, partecipazione di celebrità e donazioni di denaro alla fine dell’estate, ovvero quando tradizionalmente la raccolta di fondi è stagnante.

2. Siate i padroni dei vostri domini

Acquistate nomecognome.com e altre varianti del vostro nome, della vostra azienda e dei vostri prodotti o servizi chiave. Registrate il vostro nome e i marchi sui social media. I domini costano praticamente come una pausa caffè da Starbucks, quindi non c’è alcun motivo per non possedere il proprio brand.

L’anno scorso una piccola società di marketing ha provato a sfruttare il nostro avviamento ed il nostro marketing, registrando un dominio e i canali social media ingannevolmente simili ai nostri, che si sono classificati molto bene sulla prima pagina per le ricerche correlate. Abbiamo affidato la questione ad un importante studio legale specializzato in proprietà intellettuale, abbiamo condotto una causa serrata ed alla fine abbiamo vinto, ma è meglio spendere qualche migliaio di dollari ad un tavolo di blackjack a Las Vegas o su una spiaggia dei Caraibi, piuttosto che in spese legali.

Ricordate che per vincere a Monopoli è necessario avere le proprietà migliori o il maggior numero di proprietà.

3. Il Marketing dei contenuti è importante

Quando è stata l’ultima volta che avete fatto clic su un annuncio nella parte superiore o sul lato destro di Google? Non ve lo ricordate, vero? Non siete i soli. Noi la definiamo “cecità pubblicitaria” e non è una malattia incurabile, ma un riflesso del fatto che siamo bombardati da messaggi pubblicitari ovunque andiamo, quando guidiamo in autostrada, apriamo le email e, ovviamente, quando eseguiamo ricerche online. Esistono un paio di cure per questa forma di cecità.

Una consiste nel creare annunci pubblicitari, in grado di rispondere meglio alle esigenze di ricerca. Per esempio, una persona che sta cercando il “migliore ristorante messicano a Louisville” è molto più sensibile di chi semplicemente cerca online “ristorante Louisville”; pertanto, un annuncio che risponda alla prima ricerca sarà molto più efficace di qualsiasi altro annuncio in risposta alla seconda.

Un altro modo per curare la cecità pubblicitaria consiste nel fornire al pubblico un contenuto eccellente invece di uno slogan o un annuncio. Il marketing dei contenuti implica la creazione di un messaggio utile e coinvolgente: video, blog, infografica, ecc. per educare ed informare i clienti potenziali e quelli esistenti, in modo che questi possano considerare voi (e la vostra azienda) come esperti in materia e leader di pensiero nel vostro settore. Un contenuto di qualità ha un’emivita molto superiore a un normale annuncio pubblicitario, i visitatori ritornano più volte su un post o su un video utile e lo condividono con altri.

4. Controllate le citazioni

Cercatevi su Google! Scoprite cosa si dice di voi o del vostro brand online. Se siete sul lato della vostra azienda che si interfaccia con i clienti e occupate un ruolo nell’ambito dello sviluppo aziendale o delle vendite, definite le impostazioni della privacy di conseguenza ed eliminate il contenuto personale imbarazzante da Facebook, Instagram, Twitter e da altri social media.

Controllate le conversazioni che citano il vostro nome, il vostro marchio o la vostra società. Scoprite cosa stanno dicendo le persone, dove si confrontano e chi sono i principali influencer che incidono su ciò che viene detto sulla vostra azienda. Misurate il sentimento e seguite le tendenze. Ci sono canali social o forum di discussione in particolare che controllano le conversazioni sul vostro brand? Se è così, probabilmente è qui che dovete mostrarvi più attivi e reattivi.

5. Controllate le vostre recensioni

Quando le persone cercano il vostro brand, i vostri prodotti o i vostri servizi online, le recensioni online aiutano a determinare se riuscirete a conquistare il prossimo potenziale cliente. Google+/Google My Business, Yelp, Trustpilot, le Pagine Gialle e altri siti significativi con valutazione in stelle sono una grande attrattiva per chi esegue ricerche online ed è importante adoperarsi per ottenere il maggior numero di recensioni possibile.

Google dimostra grande apprezzamento per i siti di recensione delle attività locali nelle classificazioni dei motori di ricerca e questa è un’eccellente opportunità per influenzare i vostri risultati sulla prima pagina di ricerca e promuovere la vostra attività. Inoltre, alcuni siti di recensione dei clienti consentono di condividere recensioni positive sulla propria pagina Facebook e su altri canali social. Riuscite a immaginare un modo più semplice per trasmettere un messaggio positivo al vostro pubblico?

Per i medici, RateMDs.com e Healthgrades.com sono tra i siti di recensioni principali da tenere sott’occhio. Gli avvocati dovrebbero invece seguire le recensioni e le valutazioni su Avvo.com e Lawyers.com. Indipendentemente dal settore, dovete sapere quali siti di recensioni esercitano il maggiore impatto sulla vostra attività e dare loro priorità.

Non solo dovete monitorare le vostre recensioni aziendali in tempo reale, ma dovete anche sapere quando rispondere immediatamente e quando invece restare in silenzio. Ciò che direte potrà essere usato contro di voi online e ricordate che, alla lunga, la vostra risposta dirà molto di più sulla vostra azienda e sulla vostra etica commerciale di qualsiasi recensione negativa.

6. Comunicati stampa

Ho sentito molte spiegazioni sul perché i comunicati stampa non hanno più importanza per la gestione della reputazione. Se state tentando di porvi al di sopra di un risultato di ricerca negativo di un’importante autorità attraverso un vostro comunicato stampa, di sicuro farete la felicità di chi si occuperà del comunicato stesso, ma avrete anche un cliente molto frustrato. I comunicati stampa consentono tuttavia ancora un certo piazzamento sui motori di ricerca, anche se, in genere, soltanto a pagina 2 o 3; ma, al momento, le notizie sulla vostra azienda, scritte dalla vostra azienda, sicuramente battono qualsiasi altra cosa sia scritta sulle stesse pagine.

Inoltre, i comunicati stampa hanno ancora un certo valore SEO residuo. Seguire i collegamenti (dei siti che ripubblicano i comunicati stampa) può essere molto importante e la maggior parte dei siti che emettono i comunicati stampa, vi permettono di dare sapore alle vostre PR con una varietà di link non solo al vostro sito web, ma anche a siti di recensioni aziendali positive e ai siti web dei vostri social media.

I comunicati stampa ricevono molto supporto dai social media ed i retweet marchiati, le condivisioni su Facebook e altre presenze social non richiedono costi aggiuntivi. Con una distribuzione di alto livello dei comunicati stampa disponibile a soli 300 dollari, ecco un altro strumento prezioso a vostra disposizione con numerosi vantaggi per la gestione della reputazione.

7. Gestione della reputazione online

Ipotizziamo che io non sia il tipo di persona che ama il fai da te. Quando ho bisogno di aiuto nel fare qualcosa, cerco di trovare una persona che sia più brava di me e quando si tratta di piccole migliorie casalinghe, di solito non ci vuole poi molto. La maggior parte di noi si rivolge ai commercialisti per la gestione fiscale. Assumiamo legali per i nostri contratti immobiliari. Andiamo dal medico quando siamo malati.

Di sicuro, se avete un problema, potete provare a risolverlo da soli ma, contrariamente ad un economico armadio Ikea, la vostra reputazione online non sarà nascosta nell’angolo della vostra camera da letto. Sarà ogni giorno sotto gli occhi di tutti. Per questo, esistono società che si occupano della gestione della reputazione. Non costa poco e non ci sono garanzie, anche perché l’algoritmo di Google è tanto segreto quanto la formula della Coca Cola, la miscela di erbe e spezie di KFC o i discorsi elettorali di Donald Trump.

Se la vostra reputazione online è davvero importante per voi e non riuscite proprio a piazzarvi tra i risultati di ricerca della prima pagina, rivolgetevi alla migliore società di gestione della reputazione che potete permettervi e fatevi dare una mano.


Articolo inviato da

Todd William

Todd è fondatore e Amministratore Delegato di Reputation Rhino e vanta oltre 15 anni di esperienza nella fornitura di una variegata gamma di servizi di consulenza legale e strategica a istituti finanziari e società inseriti nell’elenco Fortune 500, riguardo una vasta gamma di questioni di natura normativa e commerciale ed in materia di adempimenti, conformità e gestione dei rischi. Todd offre consulenza a persone e società sulla gestione della reputazione online, delle pubbliche relazioni e delle strategie per il marketing digitale.

Todd William
Donna sorridente con occhiali da sole
Del